Navigation

Coronavirus: riaprono alcune spiagge a Sydney, ma resta lockdown

Bondi Beach, la famosa spiaggia di Sydney, rimarrà chiusa, ma altre apriranno KEYSTONE/EPA/BIANCA DE MARCHI sda-ats
Questo contenuto è stato pubblicato il 20 aprile 2020 - 08:02
(Keystone-ATS)

Riaprono oggi le spiagge a Sydney, in Australia, nonostante nel paese resti in vigore il lockdown per contrastare la diffusione del coronavirus.

Il comune di Randwick City ha annunciato l'apertura di alcune spiagge, comprese Coogee, Maroubra e Clovelly, soltanto per poter fare esercizio fisico, riferisce l'Huffington Post, con il sindaco Mayor Danny che ha comunque avvertito sulla necessità di cooperazione da parte dei cittadini con il rispetto di determinate regole, salvo tornare alla chiusura. La decisione di riaprire dopo tre settimane, ha spiegato lo stesso sindaco, è dettata dalla necessità di preservare "la salute mentale e fisica" della comunità. Restano infatti le restrizioni per altre spiagge, fra cui Bondi.

E resta il lockdown in Australia, sebbene si possa dire che il paese è riuscito a tenere l'epidemia sotto controllo prima che gravasse in maniera pericolosa sul suo sistema sanitario: ieri si sono registrati 53 nuovi casi, per un totale di 6.586 e 71 decessi.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo

Partecipa alla discussione!

Con un account SWI avete la possibilità di contribuire con commenti sul nostro sito web e sull'app SWI plus, disponibile prossimamente.

Effettuate il login o registratevi qui.