I luoghi sacri dell'Iran, chiusi da metà marzo a causa del coronavirus, riapriranno domani in contemporanea con l'Eid el Fitr, la festa islamica che celebra la fine del Ramadan.

Lo ha annunciato il presidente iraniano Hassan Rohani, precisando che i siti religiosi resteranno aperti dall'alba al tramonto.

Parlando alla riunione quotidiana del quartier generale della lotta al coronavirus, Rohani ha aggiunto che i dipendenti degli enti governativi torneranno al lavoro a partire dal 30 maggio. Le autorità iraniane avevano riaperto part-time le agenzie governative dall'11 aprile, dopo un breve lockdown per contenere la pandemia.

Parole chiave

Neuer Inhalt

Horizontal Line


Contenuto esterno

Vivere e lavorare in montagna grazie a Internet

Vivere e lavorare in montagna grazie a Internet

subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.