Navigation

Coronavirus: Sanchez, "una nuova normalità" da metà maggio

Il primo ministro spagnolo Pedro Sanchez ha chiesto oggi al parlamento l'autorizzazione a prorogare per la terza volta lo stato di allarme, ma poi vi sarà un allentamento delle restrizioni imposte per far fronte alla malattia Covid-19. KEYSTONE/EPA/Mariscal / POOL sda-ats
Questo contenuto è stato pubblicato il 22 aprile 2020 - 11:14
(Keystone-ATS)

Il primo ministro spagnolo Pedro Sanchez ha fissato per la seconda metà di maggio un "lento e graduale" ritorno a "una nuova normalità".

Sanchez ha chiesto oggi al parlamento l'autorizzazione a prorogare per la terza volta lo stato di allarme. Una nuova estensione che, ha detto, "con tutta la prudenza e la cautela" dovrebbe poi lasciare il posto a una nuova fase.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo

Partecipa alla discussione!

Con un account SWI avete la possibilità di contribuire con commenti sul nostro sito web e sull'app SWI plus, disponibile prossimamente.

Effettuate il login o registratevi qui.