Navigation

Coronavirus: Spagna, piano per mobilitare 200 miliardi

"Sarà la maggiore mobilitazione di risorse della storia democratica della Spagna", ha detto il premier Pedro Sanchez. Keystone/EPA EFE/EFE-TV sda-ats
Questo contenuto è stato pubblicato il 17 marzo 2020 - 18:30
(Keystone-ATS)

Il governo spagnolo ha annunciato un piano per mobilitare 200 miliardi di euro per far fronte alle conseguenze della crisi economica provocata dall'epidemia di coronavirus. Lo ha annunciato il premier Pedro Sanchez in una conferenza stampa.

"Mobiliteremo fino a 200 miliardi di euro. 117 miliardi saranno integralmente pubblici, la parte mancante sarà completata con risorse private. Sarà la maggiore mobilitazione di risorse della storia democratica della Spagna", ha detto Sanchez, precisando che si tratta di circa il 20% del Pil.

"Sono tempi straordinari che richiedono misure straordinarie", ha sottolineato il premier spagnolo evidenziando che, tra l'altro, il decreto approvato oggi dal governo include una moratoria temporanea del pagamento dei mutui relativi alla prima casa di lavoratori dipendenti e autonomi che si trovano in situazione di vulnerabilità e di persone colpite dal coronavirus.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo

Partecipa alla discussione!

Con un account SWI avete la possibilità di contribuire con commenti sul nostro sito web e sull'app SWI plus, disponibile prossimamente.

Effettuate il login o registratevi qui.