Navigation

Coronavirus: Svezia, 'superato picco, siamo in fase calante'

La ministra della salute svedese Lena Hallengren insieme al premier Stefan Lofven durante la conferenza stampa odierna. KEYSTONE/EPA/Soeren Andersson sda-ats
Questo contenuto è stato pubblicato il 04 giugno 2020 - 17:47
(Keystone-ATS)

Il governo della Svezia ha annunciato che il Paese ha superato "il picco" della pandemia di coronavirus ed è entrato nella fase calante.

"Ora possiamo tracciare meglio ogni singolo caso", ha detto in una conferenza stampa la ministra della salute Lena Hallengren annunciando lo stanziamento di 5,9 miliardi di corone (circa 633,54 milioni di dollari) per rafforzare le procedure di individuazione dei casi di Covid-19 con tamponi e test sierologici.

La Svezia, l'unico Paese al mondo a non aver imposto il lockdown contro il coronavirus, aveva annunciato di voler effettuare 100'000 test a settimana, ma non ha mai raggiunto quell'obiettivo. Fino ad oggi sono stati effettuati 275'500 esami per il virus, un numero molto più basso rispetto alla Danimarca, ad esempio, che ne ha realizzati più del doppio.

Intanto oggi sono stati riportati altri venti morti e oltre 1000 nuovi contagi portando il totale a 41'883 casi, su una popolazione di 10 milioni di abitanti, e oltre 4500 vittime.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo

Partecipa alla discussione!

Con un account SWI avete la possibilità di contribuire con commenti sul nostro sito web e sull'app SWI plus, disponibile prossimamente.

Effettuate il login o registratevi qui.