Navigation

Coronavirus: Svezia ammette, 'troppi morti'

L'epidemiologo Anders Tegnell KEYSTONE/EPA/HENRIK MONTGOMERY sda-ats
Questo contenuto è stato pubblicato il 03 giugno 2020 - 15:10
(Keystone-ATS)

Troppe persone sono morte a causa del coronavirus in Svezia. Lo ha ammesso in un'intervista alla radio pubblica svedese Anders Tegnell, l'epidemiologo dietro la strategia 'soft' adottata dal governo di Stoccolma contro il coronavirus.

Nel Paese scandinavo, che ha una popolazione di 10 milioni di abitanti, il virus ha ucciso 4.468 persone.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo

Partecipa alla discussione!

Con un account SWI avete la possibilità di contribuire con commenti sul nostro sito web e sull'app SWI plus, disponibile prossimamente.

Effettuate il login o registratevi qui.