Navigation

Coronavirus: Trump, no a un ordine nazionale di restare a casa

Il presidente statunitense Donald Trump. KEYSTONE/AP/Alex Brandon sda-ats
Questo contenuto è stato pubblicato il 04 aprile 2020 - 08:16
(Keystone-ATS)

"Lasceremo la decisione sull'ordine ai cittadini di stare a casa ai singoli governatori, Stato per Stato": lo ha detto il presidente americano Donald Trump, che esclude un ordine a livello nazionale.

Questo nonostante le pressioni di molti, anche tra gli esperti che collaborano con la Casa Bianca come Anthony Fauci. "In Italia e Spagna è diverso - ha aggiunto - loro hanno un problema più grande".

Proprio con Fauci, superesperto della task force anticoronavirus, Trump avrebbe avuto un nuovo scontro dietro le quinte. Il virologo sarebbe stato escluso all'ultimo minuto dal briefing quotidiano con la stampa dopo gli ennesimi attriti tra la linea dura contro il virus suggerita da Fauci e la linea più lassista del tycoon.

Le ultime frizioni si sarebbero consumate dopo il pressing del virologo affinchè il presidente raccomandi a tutti gli americani di stare a casa, indipendentemente da quanto deciso dai singoli Stati. Poi il nodo della mascherine, con le autorità sanitarie federali che raccomandano a tutti gli americani di indossarle e il tycoon che minimizza la misura stressando il fatto della volontarietà.

"Non credo che io userò la mascherina", ha infatti affermato Trump, dopo aver ripetuto più volte che la raccomandazione è su base volontaria. "Potere farlo, potete non farlo, è solo una raccomandazione", ha aggiunto. Interrogato sull'assenza di Fauci, Trump ha risposto stizzito: "Non lo so! Ogni volta che non è qui i fake media mi chiedono di lui....".

Intanto, il sindaco di New York, Bill de Blasio, ha chiesto al presidente di reclutare personale medico in tutto il Paese per venire in soccorso della grave situazione nella Grande Mela. "Le vite da salvare sono qui", ha detto de Blasio, che ha domandato anche di coinvolgere l'esercito.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo

Partecipa alla discussione!

Con un account SWI avete la possibilità di contribuire con commenti sul nostro sito web e sull'app SWI plus, disponibile prossimamente.

Effettuate il login o registratevi qui.