Navigation

Coronavirus: Turchia, isolato in casa chi arriva dall'estero

Tutti coloro che arrivano in Turchia dall'estero sono invitati a restare in auto-isolamento casalingo per due settimane, a meno che non sia strettamente necessario uscire. KEYSTONE/EPA/SEDAT SUNA sda-ats
Questo contenuto è stato pubblicato il 05 marzo 2020 - 16:23
(Keystone-ATS)

Tutti coloro che arrivano in Turchia dall'estero sono invitati a restare in auto-isolamento casalingo per due settimane, a meno che non sia strettamente necessario uscire. Lo ha detto il ministro della Salute di Ankara Fahrettin Koca.

Il ministro ha poi detto che al momento non ci sono casi accertati di contagio da coronavirus (Covid-19) nel Paese. I test effettuati finora sono stati 1363. Alcune decine persone rientrate di recente dall'Iran restano tuttavia sotto osservazione per ragioni prudenziali, ha aggiunto il ministro.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo

Partecipa alla discussione!

Con un account SWI avete la possibilità di contribuire con commenti sul nostro sito web e sull'app SWI plus, disponibile prossimamente.

Effettuate il login o registratevi qui.