Navigation

Coronavirus: udienza telefonica di Johnson con la regina

Al momento il premier britannico Boris Johnson e la Regina Elisabetta II si sono sentito solamente via telefono (foto d'archivio) KEYSTONE/EPA PRESS ASSOCIATION POOL/VICTORIA JONES / POOL sda-ats
Questo contenuto è stato pubblicato il 23 aprile 2020 - 15:05
(Keystone-ATS)

Il premier britannico Boris Johnson, formalmente ancora a riposo dal lavoro di governo dopo i giorni del contagio da coronavirus, è tornato ieri sera alla consuetudine dell'udienza settimanale con la regina, seppure al momento per telefono.

Continua dunque la graduale ripresa del premier Tory britannico Boris Johnson, in convalescenza nella residenza governativa di campagna di Chequers dopo il ricovero in ospedale - con il trasferimento in terapia intensiva - e infine la dimissione nei giorni di Pasqua.

La conversazione, già preannunciata, è stata confermata oggi da un portavoce di Downing Street nel briefing ai giornalisti seguito alla riunione quotidiana del consiglio di gabinetto. Il portavoce ha aggiunto che il primo ministro, sempre ieri, ha avuto pure un colloquio telefonico con il suo supplente Dominic Raab, Primo segretario di Stato e ministro degli Esteri, per aggiornarsi sulla situazione politica e sull'emergenza Covid-19.

La audizioni fra Johnson e la 94enne regina Elisabetta si erano interrotte da oltre 3 settimane, dopo che l'ultima era già avvenuta per telefono per ragioni precauzionali.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo

Partecipa alla discussione!

Con un account SWI avete la possibilità di contribuire con commenti sul nostro sito web e sull'app SWI plus, disponibile prossimamente.

Effettuate il login o registratevi qui.