Navigation

Coronavirus: Ue, virus taglierà crescita eurozona fino a 2,5%

Secondo il commissario europeo agli affari economici Paolo Gentiloni, il coronavirus rischia di generare una crescita negativa del 2-2,5% in Europa. KEYSTONE/AP/Francisco Seco sda-ats
Questo contenuto è stato pubblicato il 17 marzo 2020 - 08:19
(Keystone-ATS)

Secondo la stima della Commissione europea, nel 2020 il coronavirus abbatterà l'economia europea del 2-2,5%.

Lo ha detto il commissario europeo agli affari economici Paolo Gentiloni, al termine della riunione dell'eurogruppo, il centro di coordinamento europeo che riunisce i ministri dell'eurozona.

"Purtroppo ci sono scenari anche più pessimisti", ha detto, ma "se queste misure coordinate di bilancio funzioneranno, potremo ridurre la crescita negativa", portando la zona euro "a -1,1% nel 2020. Sarebbe il risultato della mitigazione. Altrimenti la situazione sarà ancora più difficile", ha detto.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo

Partecipa alla discussione!

Con un account SWI avete la possibilità di contribuire con commenti sul nostro sito web e sull'app SWI plus, disponibile prossimamente.

Effettuate il login o registratevi qui.