Navigation

Coronavirus: UFSP, 2823 nuovi casi e 8 morti

Prosegue l'aumento dei casi in Svizzera. KEYSTONE/JEAN-CHRISTOPHE BOTT sda-ats
Questo contenuto è stato pubblicato il 14 ottobre 2020 - 12:26
(Keystone-ATS)

Sono 2823 le nuove infezioni da Covid-19 confermate in Svizzera e nel Liechtenstein nelle ultime 24 ore (68'704 in totale). Secondo il bollettino quotidiano dell'Ufficio federale della sanità pubblica (UFSP), 1816 persone (+8) sono morte dall'inizio dell'epidemia.

I tamponi eseguiti sono stati 20'704, mentre i nuovi ricoveri sono 57, il che porta le ospedalizzazioni a 5167. Ieri la Confederazione ha annunciato 1445 contagi.

Significativo per leggere il trend della malattia, il confronto su base settimanale conferma la recente impennata dei casi. Il dato è infatti nettamente aumentato da mercoledì scorso, quando i contagi erano stati 1077. La percentuale di test positivi allora era del 7,1%, oggi del 13,6%.

L'incidenza ha raggiunto gli 800.5 casi ogni 100'000 abitanti. Dall'inizio della pandemia i test svolti per rilevare il SARS-CoV-2 sono 1'536'725, di cui il 5,2% è risultato positivo.

Le persone in isolamento sono 5250: altre 11'093 entrate in contatto con loro sono in quarantena, una situazione nel quale si trovano anche 14'664 individui rientrati in Svizzera da un Paese considerato a rischio.

In Ticino si sono registrati 102 nuovi casi per un totale di 4054, indicano le autorità aggiornando la situazione. Dopo il decesso di ieri, il primo dal 12 giugno, il bilancio delle vittime rimane a 351.

Nei Grigioni, la pagina web dedicata all'evoluzione del coronavirus parla di 37 infezioni in 24 ore (1318 totali). I morti sono fermi da oltre quattro mesi a quota 50.

Condividi questo articolo

Partecipa alla discussione!

Con un account SWI avete la possibilità di contribuire con commenti sul nostro sito web e sull'app SWI plus, disponibile prossimamente.

Effettuate il login o registratevi qui.