Navigation

Coronavirus: UFSP, 376 nuovi casi nelle ultime 24 ore

Ginevra, Ticino e Vaud restano i cantoni con il maggior numero di casi registrati per 100'000 abitanti dall'inizio della pandemia, ma anche diversi cantoni svizzeri tedeschi hanno ormai superato la soglia dei 300 o 400 casi KEYSTONE/GERHARD RIEZLER sda-ats
Questo contenuto è stato pubblicato il 29 agosto 2020 - 12:51
(Keystone-ATS)

Sono 376 le nuove infezioni da Covid-19 confermate in Svizzera nelle ultime 24 ore (41'722 in totale). Secondo il bollettino quotidiano dell'Ufficio federale della sanità pubblica (UFSP), tra ieri e oggi non ci sono stati decessi.

Rimangono quindi 1725 le persone morte dall'inizio dell'epidemia, mentre i contagi salgono leggermente dopo i 340 registrati ieri e i 361 di giovedì.

L'incidenza della malattia ha raggiunto i 486,1 casi ogni 100'000 abitanti. I nuovi ricoveri sono stati sei, il che porta le ospedalizzazioni a 4'533.

Per quanto riguarda i test, durante le scorse 24 ore ne sono stati svolti 12'501, un dato leggermente inferiore ai 12'820 annunciati ieri. Dall'inizio della pandemia invece gli esami eseguiti per rilevare il SARS-CoV-2 sono 1'000'884, di cui il 5,0% è risultato positivo.

Le persone in isolamento sono 1737: altre 5'024 entrate in contatto con loro sono in quarantena, uno stato nel quale si trovano anche 11'885 individui rientrati in Svizzera da un Paese considerato a rischio.

In Ticino, le autorità cantonali non aggiornano più la situazione nel finesettimana. Ieri si sono registrati due nuovi contagi, per un totale di 3532 casi. I decessi restano invece fermi a 350. Nei Grigioni, si è raggiunta la soglia dei 1'000 contagi (+6), mentre le persone morte a causa dell'epidemia sono sempre 50.

Condividi questo articolo

Partecipa alla discussione!

Con un account SWI avete la possibilità di contribuire con commenti sul nostro sito web e sull'app SWI plus, disponibile prossimamente.

Effettuate il login o registratevi qui.