Navigation

Coronavirus: UFSP, 391 nuovi contagi in 24 ore e 3 morti

Nelle ultime 24 ore in Svizzera si sono registrate 391 nuove infezioni da Covid-19 e tre morti (foto simbolica) KEYSTONE/MARTIAL TREZZINI sda-ats
Questo contenuto è stato pubblicato il 24 settembre 2020 - 14:43
(Keystone-ATS)

Sono 391 le nuove infezioni da Covid-19 confermate in Svizzera e nel Liechtenstein nelle ultime 24 ore, secondo il bollettino quotidiano dell'Ufficio federale della sanità pubblica (UFSP). Le persone morte sono tre e i malati ospedalizzati 11.

Ieri i contagi annunciati erano stati 437 (con 12'896 test effettuati) e martedì 286 (con 7'949 test).

I test effettuati tra ieri e oggi sono stati 13'851 per un totale di 1'313'944. Il tasso dei tamponi positivi si attesta al 2,82% contro il 3,38% del giorno prima.

Dall'inizio della pandemia, il numero totale dei morti ha raggiunto quota 1776 e il numero delle persone ricoverate in ospedale 4809. In totale dall'inizio della pandemia sono stati confermati in laboratorio 51'492 casi di contaminazione da Covid-19 su 1'313'944 tamponi effettuati. Ciò corrisponde a 599,9 infezioni ogni 100'000 abitanti.

Le persone in isolamento sono 3685: altre 7630 entrate in contatto con loro sono in quarantena, uno stato nel quale si trovano anche 13'497 individui rientrati in Svizzera da un Paese considerato a rischio.

In Ticino nelle ultime 24 ore sono stati registrati due nuovi contagi per un totale di 3629. I decessi restano invece fermi da oltre tre mesi a 350. Nei Grigioni, i contagi complessivi dall'inizio della pandemia sono 1070 (+3), mentre le persone morte a causa dell'epidemia sono sempre 50.

Leggero aumento su una settimana

Le nuove infezioni da coronavirus sono leggermente aumentate nel corso della settimana 38 (14/9-20/9), ha dichiarato oggi ai media a Berna Stefan Kuster, responsabile per le malattie trasmissibili presso l'Ufficio federale della sanità pubblica (UFSP). La Svizzera ha registrato 2905 casi contro i 2853 della settimana precedente.

Nell'arco dei sette giorni una leggera diminuzione - da 75 a 66 casi - tuttavia è stata segnalata per quanto riguarda le ospedalizzazioni. In calo anche il numero dei decessi, passati da 16 a 15.

I cantoni di Vaud , Ginevra, Zurigo e Berna totalizzano il 70% dei casi.

Per quanto riguarda il tasso di riproduzione, Kuster ha indicato che si situa al di sopra dell'1% ma al di sotto dell'1,1%.

Condividi questo articolo

Partecipa alla discussione!

Con un account SWI avete la possibilità di contribuire con commenti sul nostro sito web e sull'app SWI plus, disponibile prossimamente.

Effettuate il login o registratevi qui.