Il vicepresidente brasiliano Hamilton Mourao ha preso le distanze dalle dichiarazioni del presidente Jair Bolsonaro, contrario a misure restrittive per combattere l'epidemia di coronavirus.

Hamilton Mourao ha detto che "la posizione del nostro governo, per quanto mi risulta, è una sola: isolamento e distanziamento sociale".

In una intervista in teleconferenza, Mourao si è riferito al discorso di Bolsonaro, trasmesso a reti unificate martedì sera - nel quale si è detto contrario alle restrizioni varate dai governatori di vari Stati per controllare l'epidemia di coronavirus, sostenendo che si tratta di un "isterismo" e di una politica della "terra bruciata" alimentata dai media, e che è necessario "tornare alla normalità" - sostenendo che il presidente "forse non si è espresso nel migliore dei modi".

"Quello che (Bolsonaro) voleva esprimere è la preoccupazione che abbiamo tutti riguardo alla seconda fase" dell'emergenza coronavirus, cioè il suo impatto sull'attività economica del paese. Il discorso del presidente è stato respinto dalle più alte cariche dello Stato e criticato dalla maggioranza dei governatori delle 27 entità federali del Brasile, che si sono riuniti mercoledì, in assenza del capo dello Stato, per coordinare le loro misure contro l'epidemia, mantenendo le restrizioni alle attività economiche e l'isolamento sociale.

Intanto, in un decreto in vigore da oggi, Bolsonaro ha incluso le attività religiose nella lista di "servizi essenziali" che non saranno sospesi a causa delle restrizioni contro la diffusione del coronavirus.

Parole chiave

Neuer Inhalt

Horizontal Line


Contenuto esterno

Sondaggio

Raggiungeteci su Instagram

subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.