Navigation

Coronavirus: ZH, 18enne arrestato per rivendita mascherine

Foto simbolica. KEYSTONE/Pablo Gianinazzi sda-ats
Questo contenuto è stato pubblicato il 20 marzo 2020 - 13:10
(Keystone-ATS)

Un giovane di 18 anni che rivendeva su Internet mascherine a prezzi fortemente maggiorati è stato arrestato dalla polizia zurighese. Per cinque mascherine chiedeva 200 franchi, ossia 40 franchi al pezzo, quando il prezzo è stimato in 50 centesimi.

La polizia è finita sulle tracce del ragazzo dopo aver letto un'offerta su Internet. Un agente in borghese ha quindi fissato un appuntamento con il ragazzo che, una volta presentatosi, è stato arrestato, precisa una nota odierna della polizia cantonale.

Durante la perquisizione del suo domicilio a Horgen (ZH), i poliziotti hanno trovato decine di mascherine destinate alla vendita.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo

Partecipa alla discussione!

Con un account SWI avete la possibilità di contribuire con commenti sul nostro sito web e sull'app SWI plus, disponibile prossimamente.

Effettuate il login o registratevi qui.