Navigation

Coronavirus causa enormi volumi in borsa, è uno stress test per SIX

Grandissimo lavoro per SIX. KEYSTONE/ENNIO LEANZA sda-ats
Questo contenuto è stato pubblicato il 17 marzo 2020 - 10:05
(Keystone-ATS)

La borsa svizzera è alle prese in questi giorni con enormi volumi di contrattazione, che mettono a dura prova il sistema.

"Al momento diamo la priorità alle funzioni critiche, per mantenere l'attività stabile", ha spiegato all'agenzia Awp Daniel Schmucki, responsabile delle finanze (CFO) di SIX, la società finanziaria zurighese che gestisce il mercato elvetico.

A causa della pandemia di coronavirus tutte le piazze mondiali stanno operando in modalità di crisi. L'indice borsistico svizzero SMI ha perso più di un quarto del suo valore rispetto al suo massimo di circa un mese fa. E l'indice di volatilità VSMI - soprannominato anche "barometro della paura" - è nel frattempo salito a oltre 70 punti, il livello più alto dai tempi della crisi finanziaria del 2008. Si sono già verificati problemi tecnici con il calcolo di questo parametro.

Secondo Schmucki la situazione attuale rappresenta una sorta di stress test per le infrastrutture di SIX, che registrano immensi volumi in quasi tutti i settori. Finora comunque tutto è stato gestito "in modo eccellente", sottolinea il dirigente.

Uno dei rami importanti di SIX è anche il regolamento del traffico dei pagamenti interbancari - il cosiddetto SIX Interbanking Clearing - che è considerato una sorta di aorta del traffico dei pagamenti svizzero. Inoltre fondamentale è il funzionamento dei bancomat.

Per gestire aree critiche all'interno del gruppo sono stati divisi i i team di lavoratori, affinché non siano attivi nella medesima sede. Anche il CFO alterna con il CEO Jos Dijsselhof la sua presenza in ufficio. Venerdì scorso, circa 700 dei circa 2700 dipendenti lavoravano già da casa: la quota è nel frattempo salita a un livello compreso fra la metà e due terzi.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo

Partecipa alla discussione!

Con un account SWI avete la possibilità di contribuire con commenti sul nostro sito web e sull'app SWI plus, disponibile prossimamente.

Effettuate il login o registratevi qui.