Navigation

Corte blocca piani Trump detenzione famiglie migranti

Il presidente Donald Trump KEYSTONE/EPA ABACA POOL/YURI GRIPAS / POOL sda-ats
Questo contenuto è stato pubblicato il 28 settembre 2019 - 15:36
(Keystone-ATS)

Schiaffo a Donald Trump. Un giudice della California ha bloccato i piani dell'amministrazione per la detenzione illimitata delle famiglie di migranti che attendono un responso sulle loro richieste di asilo.

La decisione del giudice Dolly Gee è criticata dalla Casa Bianca: "Così vengono mantenute le scappatoie usate dai criminali per far entrare bambini negli Stati Uniti dal confine" con il Messico. Secondo Gee i piani violano le norme vigenti per i bambini, che non possono essere trattenuti per più di 20 giorni.

Human Rights Watch plaude alla decisione della giustizia americana di bloccare i piani di Donald Trump per la detenzione delle famiglie di migranti. "Invia un segnale chiaro all'amministrazione sul fatto che la tutela dei bambini dovrebbe essere una delle priorità delle politiche americane sull'immigrazione" afferma Human Rights Watch, secondo la quale le norme proposte dalla Casa Bianca era "totalmente non in linea con i requisiti legali messi a punto per tutelare i bambini dal trauma della detenzione".

Il giudice Gee ha respinto le argomentazioni della Casa Bianca in difesa delle nuove norme. "Non mi è chiaro come può venire qui e dirmi che le regole non sono in diretto contrasto con l'accordo Flores" ha detto Gee, riferendosi all'intesa che prevede una detenzione al massimo di 20 giorni per i bambini. "Solo perché lei dice che è notte, non vuol dire che non sia giorno" ha aggiunto Gee liquidando il legale del Dipartimento di Giustizia August Flentje, che ha descritto i piani della Casa Bianca come un "ammodernamento" del sistema attuale.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo

Partecipa alla discussione!

Con un account SWI avete la possibilità di contribuire con commenti sul nostro sito web e sull'app SWI plus, disponibile prossimamente.

Effettuate il login o registratevi qui.