Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Alassane Ouattara, il presidente ivoriano riconosciuto dalla comunità internazionale, afferma che "un intervento militare è già previsto" in Costa d'Avorio per cacciare dal potere il capo di Stato uscente Laurent Gbagbo. Ouattara si è espresso in un'intervista che verrà pubblicata domani sul quotidiano francese "La Croix".

"Tutto si sta mettendo in atto. L'intervento militare è già previsto, organizzato", afferma Ouattara nell'intervista, aggiungendo: "domenica ho parlato con il presidente nigeriano Goodluck Jonathan, mi ha assicurato la sua determinazione".

"È per questo - ha continuato il presidente - che i capi di Stato maggiore della Cedeao (comunità dei paesi dell'Africa occidentale, ndr) si sono riuniti martedì a Bamako".

La commissione elettorale della Costa d'Avorio ha proclamato Ouattara come vincitore del secondo turno del voto presidenziale dello scorso novembre. E anche la comunità internazionale lo ha riconosciuto come un leader legittimo. Nonostante i ripetuti appelli, il presidente uscente Laurent Gbagbo si rifiuta tuttavia di lasciare il potere.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.









SDA-ATS