Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

La revisione del prezzo dei medicinali - sono previsti risparmi per 240 milioni nei prossimi tre anni - potrà avere un effetto solo debolmente attenuante.

Keystone/PETER SCHNEIDER

(sda-ats)

I costi della salute continueranno ad aumentare a ritmo sostenuto: stando al Centro di ricerca congiunturale del Politecnico di Zurigo (KOF) la spesa sanitaria salirà del 4,1% quest'anno e del 3,9% nel 2018, quando la somma pro capite supererà i 10'000 franchi.

Un fattore importante nell'ambito di questa evoluzione è rappresentato dalla crescita economica, spiega il KOF in un comunicato odierno. Più numerose sono le persone che hanno un salario, maggiore è anche la cerchia di chi può spendere per la sua salute. Nell'ultimo anno il quadro congiunturale è stato caratterizzato da una ripresa e l'economia elvetica si è moderatamente espansa. Importanti sono anche i fattori demografici: la quota degli anziani è nuovamente progredita nel 2016.

La revisione del prezzo dei medicinali - sono previsti risparmi per 240 milioni nei prossimi tre anni - potrà avere un effetto solo debolmente attenuante. Le misure prese dal Consiglio federale relative alle tariffe dei costi ambulatoriali dovrebbero comportare minori esborsi per 700 milioni a partire dal 2018.

Gli ultimi dati ufficiali dell'Ufficio federale di statistica (UST) concernono il 2015: i costi della salute ammontavano allora a 77,8 miliardi (+4,3%). Per il 2016 gli esperti del Politecnico stimano che la cifra abbia raggiunto 80,8 miliardi di franchi, 9601 per persona e il 3,8% in più dei dodici mesi precedenti. Quest'anno si arriverà a 84,1 miliardi (9898 franchi a testa) e nel 2018 a 87,4 miliardi (10'189 franchi).

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.

swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

SDA-ATS