Navigation

Costruzione: approvato nuovo contratto nazionale

Questo contenuto è stato pubblicato il 28 marzo 2012 - 15:10
(Keystone-ATS)

Il conflitto sociale nel settore dell'edilizia è terminato. Dopo quelli di Unia il 10 marzo scorso, anche i delegati della Società svizzera degli impresari costruttori (SSIC) e del sindacato Syna hanno accettato oggi il testo del nuovo contratto nazionale (CN) del settore principale della costruzione.

Il CN entrerà in vigore il prossimo primo aprile, mettendo fine ad un vuoto contrattuale durato tre mesi. La notizia costituisce un sollievo per i circa 100'000 lavoratori della costruzione, che attendevano un accordo dal 2 novembre scorso, quando i negoziati per il nuovo contratto si erano ufficialmente arenati. Il nuovo CN sarà valido fino alla fine del 2015, hanno ricordato SSIC e Syna.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo

Cambia la tua password

Desideri veramente cancellare il tuo profilo?