Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Nel primo trimestre il fatturato della costruzione si è attestato a 3,4 miliardi di franchi, il 12% in meno dello stesso periodo dell'anno scorso. La flessione è stata ancora più marcata nel segmento delle abitazioni, che ha visto il giro d'affari contrarsi del 18%.

Da alcuni trimestri si nota un peggioramento degli affari, indica la Società Svizzera degli Impresari-Costruttori (SSIC) in un comunicato odierno. La diminuzione dei primi tre mesi del 2015 va però relativizzata: il periodo gennaio-marzo 2014 si era infatti rivelato particolarmente dinamico a causa dell'inverno molto mite. Il giro d'affari è tornato ora pressappoco ai livelli del 2013.

Il calo registrato nel primo trimestre è dovuto tra l'altro alla diminuzione dei permessi nell'edilizia abitativa, nonché a una certa pressione al risparmio in alcuni cantoni, cosa che rallenta gli investimenti. Stando alla SSIC le ripercussioni della forza del franco sull'attività edile sono invece per ora quasi inesistenti: se ne percepiscono lievemente gli effetti solo sul fronte delle ordinazioni.

Alla luce di questi elementi l'organizzazione prevede un calo dell'attività per l'insieme dell'anno, soprattutto nel comparto dell'edilizia abitativa. Non è però pronosticato un crollo, ad eccezione delle regioni turistiche, dove le ripercussioni dell'articolo costituzionale sulle abitazioni secondarie porteranno a sensibili diminuzioni del fatturato.

Nel complesso il portafoglio ordini rimane comunque soddisfacente e le attività di progettazione restano a livelli relativamente elevati. Grazie al basso livello dei tassi di interesse la domanda degli investitori rimane buona, in particolare nel segmento degli alloggi in affitto.

Alla fine di marzo il settore della costruzione occupava 73'095 persone a tempo pieno, il 5% in meno di dodici mesi prima.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.









SDA-ATS