Navigation

Covid: direttori sanità per misure pragmatiche in singole regioni

Con interventi puntuali e mirati contro Covid-19 l'impatto sull'economia e l'interferenza con la libertà personale dei cittadini possono essere ridotti al minimo, nota Lukas Engelberger, presidente della Conferenza delle direttrici e dei direttori cantonali della sanità. KEYSTONE/GEORGIOS KEFALAS sda-ats
Questo contenuto è stato pubblicato il 18 settembre 2020 - 11:47
(Keystone-ATS)

Preoccupata per la tendenza all'aumento del numero di casi di Covid-19 in Svizzera, la Conferenza delle direttrici e dei direttori cantonali della sanità (CDS) raccomanda misure pragmatiche per contenere l'epidemia nelle regioni particolarmente colpite.

Le misure cantonali o regionali, come sono state adottate finora in molti luoghi, sono ancora il modo giusto per contenere il virus, scrive la direzione della CDS in un comunicato odierno.

Ad esempio, se indicatori rilevanti quali il numero di nuove infezioni per 100.000 abitanti negli ultimi 14 giorni lo suggeriscono, si può estendere a più ambiti l'obbligo di indossare maschere igieniche oppure introdurre limiti al numero di persone in occasione di eventi privati.

Si può inoltre stabilire un limite massimo di persone nei locali notturni, o in settori chiaramente delimitati, e, se necessario, chiudere club e discoteche.

Con interventi puntuali e mirati del genere l'impatto sull'economia e l'interferenza con la libertà personale dei cittadini possono essere ridotti al minimo, nota il presidente della CDS Lukas Engelberger.

Si tratta soprattutto di intervenire in maniera adeguata alle rispettive esigenze regionali. I Cantoni e le regioni continuano infatti ad essere colpiti in misura diversa e non necessitano immediatamente misure di ampia portata - aggiunge.

Il direttorio della CDS insiste poi su un coordinamento fra i cantoni delle misure regionali e sulla necessità di rafforzare le capacità di tracciamento delle infezioni.

Condividi questo articolo

Partecipa alla discussione!

Con un account SWI avete la possibilità di contribuire con commenti sul nostro sito web e sull'app SWI plus, disponibile prossimamente.

Effettuate il login o registratevi qui.