Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

La Corte penale internazionale (Cpi) ha rinunciato a processare Abdullah Senussi, capo del servizio di spionaggio agli ordini di Mohammar Gheddafi, e quindi anche a chiedere il suo trasferimento all'Aja. La decisione è stata presa oggi.

La Corte ha riconosciuto che, in rispetto al principio di complementarietà, Senussi non può essere processato all'Aja - sebbene sia stato incolpato per crimini contro l'umanità - poiché sarà già giudicato per gli stessi reati in Libia.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.

swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

SDA-ATS