Navigation

Create oltre 44'000 aziende in Svizzera nel 2019, è record

Il foglio ufficiale svizzero di commercio (FUSC), della Segreteria di Stato dell'economia, è stato pubblicato per la prima volta il 6 gennaio 1883. Nel 2019 si è registrato un record per quanto riguarda la creazione di nuove start-up KEYSTONE/PETER SCHNEIDER sda-ats
Questo contenuto è stato pubblicato il 02 gennaio 2020 - 09:48
(Keystone-ATS)

È record di aziende create in Svizzera: nel 2019 il loro numero è cresciuto a un livello record di 44'482 nuove imprese, in aumento del 3% rispetto all'anno precedente. In Ticino, il numero è invece rimasto relativamente stabile passando da 2'331 a 2'323 società.

Il numero di nuove start-up inserite nel Foglio ufficiale svizzero di commercio (FUSC) - pubblicato per la prima volta nel 1883 - non è mai stato così elevato, indica in una nota odierna l'Institut für Jungunternehmen (IFJ), società anonima con sede a San Gallo specializzata nel sostegno alle start-up.

L'analisi dell'istituto mostra che lo scorso anno vi è stata una netta progressione per quanto riguarda la creazione di aziende in diversi settori, tra cui alta tecnologia, informatica, mobilità, consulenza, architettura, ingegneria, trasporti, logistica e immobiliare. In controtendenza invece le imprese nel ramo del marketing, della comunicazione e del commercio al dettaglio e all'ingrosso.

Se il Ticino non ha subito variazioni di rilievo, lo stesso non si può dire della macro regione "Svizzera orientale" (AI/AR/GL/GR/SG/SH/TG), che ha registrato in media un aumento del 7%. Per quanto riguarda i singoli cantoni, Appenzello Interno (+14%), Glarona (+13%), San Gallo (+11%) e Berna (+10%) hanno visto il numero di aziende create crescere nettamente. In calo invece le nuove imprese a Zugo (-9%), Obvaldo (-11%) e soprattutto Appenzello esterno (-15%).

Ripartizione fra i sessi, Svizzera in ritardo

Dall'analisi dell'istituto sangallese emerge che nel 2019 oltre tre quarti delle nuove imprese, ben il 76%, sono state fondate da uomini. Tuttavia, questa analisi è da prendere con le pinze poiché molte società sono create da più di una persona e ciò attenua questa quota, scrive l'IFJ. In generale, aggiunge, la Svizzera è leggermente in ritardo rispetto alla media internazionale per quanto riguarda il numero di nuove imprese create da donne.

Spulciando a fondo i dati, l'istituto evidenzia che il 40% delle nuove aziende sono Società a garanzia limitata (Sagl). Il 93% di esse sono state create con il capitale iniziale minimo di 20'000 franchi.

Il capitale sociale più elevato ha raggiunto l'ammontare record di 1,81 miliardi. Si tratta del colosso statunitense Procter and Gamble (P&G), con sede a Petit-Lancy, nel canton Ginevra.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo

Partecipa alla discussione!

Con un account SWI avete la possibilità di contribuire con commenti sul nostro sito web e sull'app SWI plus, disponibile prossimamente.

Effettuate il login o registratevi qui.