Navigation

Credit Suisse: distribuzione utili non cambia, CEO

Thomas Gottstein, CEO di Credit Suisse, mantiene gli obiettivi di distribuzione degli utili. KEYSTONE/AP/Ennio Leanza sda-ats
Questo contenuto è stato pubblicato il 12 settembre 2020 - 09:02
(Keystone-ATS)

Il CEO di Credit Suisse Thomas Gottstein vuole mantenere gli obiettivi di distribuzione degli utili previsti.

"Anche in futuro vogliamo girare la metà dei nostri utili agli azionisti, attraverso dividendi o riacquisti", ha dichiarato in un'intervista alla "Schweiz am Wochenende".

In primavera, su pressione dell'Autorità federale di vigilanza sui mercati Finma, Credit Suisse aveva pagato solo la metà dei dividenti previsti. L'obiettivo rimane quello di versare il resto in autunno, ha sottolineato il CEO.

"È prevista un'assemblea generale straordinaria il 27 novembre durante la quale gli azionisti potranno decidere", ha continuato Gottstein. "Lo sviluppo della società e i nostri solidi bilanci ci permettono di perseguire i nostri obiettivi: aumentare ogni anno del 5% i dividenti".

Tagli e coronavirus

Gottstein ha anche difeso l'annuncio fatto in agosto, riguardo al possibile taglio di 500 posti di lavoro e la chiusura di alcune filiali. "Non possiamo più permetterci di continuare a mantenere filiali che sono sempre meno utilizzate", ha spiegato.

Sulla situazione legata al coronavirus, ha invece dichiarato che la Svizzera ne esce vincitrice, con una situazione migliore rispetto alla maggioranza degli altri Paesi europei. Alcuni settori si sono addirittura rafforzati: "Vedo già molte persone facoltose che si spostano in Svizzera, per paura di un netto aumento delle tasse in ambito europeo".

Condividi questo articolo

Partecipa alla discussione!

Con un account SWI avete la possibilità di contribuire con commenti sul nostro sito web e sull'app SWI plus, disponibile prossimamente.

Effettuate il login o registratevi qui.