Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

La banca Vontobel ha annunciato oggi il licenziamento di un suo dipendente coinvolto in un caso di frode fiscale negli Stati Uniti. Il banchiere è uno degli ex dipendenti del Credit Suisse incriminati dagli Usa con l'accusa di aver aiutato cittadini americani ad evadere il fisco.

L'interessato lavorava alla Vontobel solo da un paio di settimane, ha spiegato il CEO della banca Herbert Scheidt alla "SonntagsZeitung". I fatti contestati al banchiere riguardano le sue attività precedenti e non concernono la Vontobel Swiss Wealth Advisors, la filiale che si occupa dell'amministrazione patrimoniale di clienti americani.

La settimana scorsa il Dipartimento di giustizia USA ha comunicato l'incriminazione di quattro banchieri senza menzionare il nome del loro datore di lavoro. Il Credit Suisse ha comunque già confermato che si tratta di un suo dipendente e di tre suoi ex collaboratori. La banca ha assicurato la collaborazione alle autorità Usa, ma ha puntualizzato che l'inchiesta non è diretta contro il Credit Suisse, bensì contro singoli individui.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.








Teaser Longform The citizens' meeting

Non mancate il nostro approfondimento sulla democrazia diretta svizzera

1968 in Svizzera

SDA-ATS