Navigation

Credit Suisse vuole licenza bancaria in Spagna, legame con Brexit

Via da Londra, maggior presenza a Madrid. KEYSTONE/AP/Walter Bieri sda-ats
Questo contenuto è stato pubblicato il 31 agosto 2020 - 14:00
(Keystone-ATS)

Credit Suisse ha richiesto una licenza bancaria completa in Spagna.

"Il paese presenta un'ottima posizione concorrenziale", afferma Wenceslao Bunge, responsabile della grande banca elvetica per l'intera penisola iberica, in dichiarazioni riportate oggi dal quotidiano economico Expansión.

"Crediamo nel paese e nei vantaggi che offre", aggiunge il manager. La decisione è da mettere in relazione con la Brexit, che sta spingendo molti istituti a spostare parte delle loro operazioni da Londra in stati dell'Ue.

Negli ultimi tre anni Credit Suisse ha rafforzato le sue attività in Spagna, Germania e Lussemburgo, con l'obiettivo di garantire l'accesso ai clienti e ai mercati dell'Unione europea, ha indicato un portavoce all'agenzia di stampa Reuters. "Londra continuerà comunque ad avere una parte importante nella strategia della banca, malgrado l'uscita della Gran Bretagna dall'Ue", ha aggiunto.

Il numero di dipendenti da trasferire da Londra a Madrid non è ancora stato fissato, scrive Expansión. I collaboratori che si sono già spostati nella capitale spagnola sono però già una cinquantina.

Condividi questo articolo

Partecipa alla discussione!

Con un account SWI avete la possibilità di contribuire con commenti sul nostro sito web e sull'app SWI plus, disponibile prossimamente.

Effettuate il login o registratevi qui.