Le accuse che Mosca rivolge a Kiev di organizzare blitz di "sabotatori" in Crimea sono "fantasie" nonché "un pretesto per ulteriori minacce militari contro l'Ucraina": lo ha dichiarato ieri sera il presidente ucraino Petro Poroshenko.

"La Russia accusa l'Ucraina di terrorismo nella Crimea occupata nello stesso modo insensato e cinico col quale sostiene che non ci sono truppe russe nel Donbass", ha aggiunto Poroshenko.

Parole chiave

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.