Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Proseguono in Russia le celebrazioni per il primo anniversario dell'annessione della Crimea, finita nelle mani di Mosca dopo un'invasione militare 'soft' e un controverso referendum.

Esattamente un anno fa, il presidente russo Vladimir Putin ha firmato l'accordo per l'ingresso della penisola nella Federazione Russa, e oggi - giorno rosso del calendario in Crimea - sulla discesa di San Basilio, sotto le mura del Cremlino, si svolgerà un concerto-comizio a cui si prevede la partecipazione di circa 50.000 persone. E a cui il portavoce di Putin, Dmitri Peskov, non ha escluso la presenza dello stesso leader russo.

Secondo il ministero dell'Interno, oggi più di 365.000 persone prenderanno parte a oltre 140 manifestazioni, concerti e sfilate in diverse città della Russia. Stamattina a Sebastopoli alcune centinaia di marinai della Flotta del Mar Nero hanno sfilato per le vie del centro e una parata militare si è svolta anche a Simferopoli.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.

swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

SDA-ATS