Navigazione

Saltare la navigazione

Funzionalità principali

Criminali sessuali, ente pubblico responsabile in caso di recidiva

Lo Stato dovrebbe in futuro rispondere per i danni causati da un condannato per reati sessuali o violenti mentre gode della condizionale oppure si trova in regime di semilibertà. È quanto prevede un'iniziativa parlamentare della consigliera nazionale Natalie Rickli, approvata per 13 voti a 8 dalla commissione degli affari giuridici del Consiglio nazionale.

La maggioranza della Commissione, indica una nota dei servizi parlamentari, giudica che, in seguito a casi come quello dell'assassinio di Marie nel Canton di Vaud o di Lucie nel Canton di Argovia, "vi sia l'urgenza di approfondire la questione relativa alla responsabilità dell'ente pubblico e intende pertanto occuparsi più dettagliatamente del problema".

Il dossier dovrà ancora essere esaminata dalla Commissione omologa del Consiglio degli Stati.

Parole chiave

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.