Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

ATENE - La polizia greca ha blindato la città settentrionale di Salonicco in vista delle manifestazioni contro il piano di austerità previste in occasione del discorso che il premier Giorgio Papandreou pronuncerà questa sera alla Fiera internazionale.
Ben 4.500 agenti, in parte provenienti da Atene, sono schierati per garantire la sicurezza mentre il premier ieri ha presieduto una riunione di governo a Salonicco dove per oggi l'opposizione e i sindacati hanno convocato manifestazioni al centro della città contro le "barbare misure antioperaie" introdotte per far fronte alla crisi. Ieri mattina militanti comunisti avevano issato uno striscione sulla Torre Bianca, monumento-simbolo di Salonicco, per invitare tutti a "scendere in piazza" oggi contro il governo.
Le manifestazioni odierne a Salonicco marcheranno l'Inizio di quello che i sindacati hanno preannunciato come "un autunno caldo", quando i Greci cominceranno davvero a sentire i morsi dell'austerità.
Ieri Papandreou aveva avvertito che "l'emergenza non è finita" e il paese non ha ancora definitivamente scongiurato la bancarotta, anche se le cose vanno meglio. Parole pronunciate mentre i dati economici segnalano un rallentamento nel miglioramento del deficit pubblico a causa di un'accumulazione dei pagamenti degli interessi sul debito e una riduzione delle entrate nel mese di agosto. Ma il governo assicura che l'obiettivo di riportare nel 2010 il deficit dal 13,6% all'8,1% del Pil, in cambio dei finanziamenti Ue-Fmi una nuova tranche dei quali è stata sbloccata ieri, sarà rispettato.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.

swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

SDA-ATS