Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

STRASBURGO - La Spagna dovrà prendere nel 2011 nuove misure di correzione del deficit. E' quanto emerge dal rapporto della Commissione Ue in cui si valuta lo stato dei conti spagnoli e le azioni di risanamento intraprese.
In pratica, le misure prese da Madrid per il 2010 sono considerate "sufficienti", mentre il taglio dell'1% previsto nel 2011 dovrà essere incrementato dello 0,75%, portando la correzione complessiva all'1,75%.
Dunque, quello che Bruxelles chiede alla Spagna per il 2011 é di "specificare le misure che porteranno alla correzione dell'1%" originariamente previsto e di varare "nuove misure" per uno 0,75%.

SDA-ATS