Navigation

Crisi: Usa; ridiamo lavoro ad americani, Detroit tornata

Questo contenuto è stato pubblicato il 05 settembre 2011 - 21:04
(Keystone-ATS)

"Ridiamo lavoro agli americani". Il presidente Barack Obama per il discorso del Labor Day sceglie Detroit, simbolo della crisi e della rinascita. Elogia i sindacati e il ruolo avuto nel costruire la classe media e cita il discorso di Harry Truman che nel 1948 proprio dalla capitale dell'auto difese e appoggio il sindacato.

E attacca i repubblicani: l'8 settembre Obama presenterà in Congresso misure "bipartisan" a sostegno del mercato del lavoro e dell'economia. "Vedremo se i repubblicani metteranno prima il paese o il partito". È il momento di agire sull'occupazione, il Congresso deve agire: "c'è molto lavoro da fare per risollevare l'economia dalla crisi. Io non ho paura di tempi difficili, non molliamo i nostri sogni. Siamo forti quando siamo uniti" afferma rivolgendosi al sindacato, rappresentato fra l'altro dal presidente del Uaw, United Auto Worker, il sindacato dei metalmeccanici americani.

Detroit "è tornata" ed è la prova che i "cinici" hanno sbagliato: "è stata dura, ma noi siamo più duri". Le tre case automobilistiche americane "producono le migliori auto al mondo, le ho viste lo so". "Alcuni repubblicani accusano i sindacati per i problemi economici. Io sono con voi. I sindacati capiscono che il mondo è cambiato ma questo non cambia i valori di base". "I sindacati sono stati e sono essenziali per la classe media americana", hanno combattuto per i "capisaldi della classe media, ovvero il Social Security e il Medicare, hanno aiutato la condivisione di prosperità".

Obama non si sbilancia sulle proprie strategie a sostegno del mercato del lavoro e dell'occupazione e rimanda all'8 settembre in Congresso, limitandosi a ribadire l'appoggio agli sgravi per la classe media, "per rimettere soldi nelle vostre tasche", e ai lavori di ricostruzione. "Ci sono strade e ponti da ricostruire negli Stati Uniti".

"L'economia deve avere le stesse regole per tutti. Io combatto ogni giorno per migliori posti di lavoro" evidenzia. Diritti uguali devono esserci anche nel mercato del lavoro. Obama è criticato per l'alto tasso di disoccupazione fra gli afro-americani. La disoccupazione fra i bianchi è sotto la media nazionale all'8% a fronte del 16,7% degli afro-americani. Il tasso di disoccupazione fra gli ispanici è l'11,7%. La scelta di Detroit, in Michigan, per il Labor Day non è casuale. Obama ha salvato l'industria automobilistica che ora è tornata in utile. Il tasso di disoccupazione nel Michigan è al 10,9% in luglio.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo

Cambia la tua password

Desideri veramente cancellare il tuo profilo?