Le autorità egiziane e le forze di sicurezza devono garantire la piena tutela e la difesa dei diritti umani e rinunciare agli arresti politici. Dopo le manifestazioni e gli scontri dei giorni scorsi al Cairo, il Dipartimento federale degli affari esteri (DFAE) ha preso oggi posizione lanciando un appello al dialogo e al "rapido ripristino di un processo di trasformazione democratico".

Berna - si legge in una nota odierna - ha preso atto della nomina di Hazem el-Beblawi quale primo ministro ad interim e si aspetta che questa decisione rafforzi la volontà dell'Egitto di trovare una soluzione politica alla situazione attuale.

Il DFAE "deplora i numerosi morti e feriti, esprime il suo profondo cordoglio ai familiari delle vittime ed esorta tutti gli attori politici egiziani ad assumersi le proprie responsabilità e ad impegnarsi per garantire forme di espressione pacifiche evitando qualsiasi uso della forza".

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.