Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

La Svizzera sostiene l'impegno dell'inviato speciale delle Nazioni Unite in Siria Staffan de Mistura e ribadisce la disponibilità ad offrire i propri buoni uffici e ad ospitare negoziati a Ginevra.

Lo indica una nota diffusa oggi dal Dipartimento federale degli affari esteri (DFAE), al termine di un incontro di due giorni a Ginevra fra de Mistura e i quattro mediatori dell'ONU impiegati nel dossier siriano.

L'ultima iniziativa dell'ONU per risolvere la crisi nel Paese mediorientale prevede un ampio dialogo intra-siriano che includa tutti gli attori rilevanti del conflitto, rilava il DFAE.

Concretamente, quattro gruppi di lavoro tematici elaborano, con l'aiuto di esperti internazionali, possibili soluzioni politiche e giuridiche, la protezione umanitaria della popolazione, la sicurezza e il terrorismo, nonché la ricostruzione e le istituzioni.

Nella sua nota, il DFAE sottolinea inoltre come lo svizzero Nicolas Michel, studioso di diritto internazionale di fama mondiale, sia stato nominato dal segretario generale dell'ONU Ban Ki-moon facilitatore per le questioni politiche e giuridiche.

subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.

SDA-ATS