Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Non si arrestano le critiche dopo l'incidente ferroviario avvenuto il 29 luglio scorso alla stazione di Granges-Marnand (VD), che ha provocato la morte di un macchinista francese di 24 anni e il ferimento di 34 passeggeri.

In varie interviste rilasciate ai media, il presidente del Sindacato svizzero dei macchinisti e aspiranti, Hubert Giger, deplora che alle FFS la "cultura della punizione" prevalga sulla cultura della sicurezza.

Secondo Giger, è sempre la cultura della punizione a farla da padrone, a tal punto che ogni errore viene sanzionato, anche se non arreca pregiudizio a nessuno.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.









SDA-ATS