Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

ZAGABRIA - Si sono aperti in Croazia i seggi per il secondo turno di voto che eleggerà il terzo presidente della Repubblica dall'indipendenza raggiunta nel 1991. Il nuovo capo dello Stato guiderà il Paese verso la piena adesione all'Unione europea prevista nel 2012.
I 4,4 milioni di aventi diritto al voto sono chiamati a scegliere tra i due candidati passati al ballottaggio: il socialdemocratico (Sdp) Ivo Josipovic, favorito nei sondaggi della vigilia con il 52-55 per cento dei consensi e il suo ex collega di partito, il sindaco di Zagabria Milan Bandic che, anche se proveniente dal centro-sinistra, si presenta di fatto come candidato del centro-destra.
Il presidente croato, eletto per un periodo di tre anni, non ha poteri esecutivi, ma ha poteri in materia di politica estera, difesa e sicurezza nazionale, ed incide fortemente sul profilo ideologico della società.
I seggi resteranno aperti fino alla 19.00 quando saranno diffuse le proiezioni degli exit poll, mentre il risultato ufficiale sarà noto in tarda serata.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.









SDA-ATS