Navigation

Crollo nel 2009 per import ed export svizzeri

Questo contenuto è stato pubblicato il 04 febbraio 2010 - 08:51
(Keystone-ATS)

BERNA - Il 2009 è stato un annus horribilis per il commercio estero svizzero, che ha subito un collasso non più registrato da parecchi decenni.
Dopo le cifre record del 2008 le esportazioni sono scese del 12,6%, la contrazione più forte dal 1975, mentre le importazioni hanno subito una flessione del 14,3%, un dato mai registrato dalla Seconda guerra mondiale. Import ed export sono così tornati al livello del 2006.
Stando a quanto comunica oggi l'Amministrazione federale delle dogane vi sono però segnali di ripresa nell'ultimo trimestre.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo

Partecipa alla discussione!

Con un account SWI avete la possibilità di contribuire con commenti sul nostro sito web e sull'app SWI plus, disponibile prossimamente.

Effettuate il login o registratevi qui.