Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

La Croce Rossa svizzera (CRS) viene in aiuto ai siriani fuggiti in Giordania, inviando sul posto stoviglie, coperte di lana e articoli per l'igiene. Volontari della Mezzaluna rossa locale distribuiscono i beni d'emergenza a 500 famiglie particolarmente bisognose.

Un esperto di logistica è stato inoltre inviato nel paese mediorientale per valutare la situazione, indica la CRS in una nota odierna. Gran parte dei rifugiati siriani è ospitata da famiglie giordane: per questo motivo la CRS intende anche fornire un aiuto finanziario diretto a tali famiglie. Vuole inoltre fornire un aiuto medico d'urgenza in Libano.

Attualmente la CRS impiega 500'000 franchi in Siria, Giordania e Libano. Già in luglio l'organizzazione aveva inviato un'ambulanza in Siria e finanziato derrate alimentari e altri aiuti alle vittime del conflitto nel paese tramite il Comitato internazionale della Croce Rossa (CICR).

La scorsa settimana la Catena della solidarietà ha lanciato una colletta per i rifugiati nei paesi limitrofi.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.









SDA-ATS