Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

La Svizzera deve portare allo 0,5%, entro il 2015, la quota del suo Prodotto interno lordo (Pil) destinata all'aiuto allo sviluppo. Dopo il Nazionale, gli Stati hanno quindi approvato oggi con 28 voti a 15 il credito di 11,35 miliardi di franchi proposto dal Consiglio federale valido per il periodo 2013-2016.

Nel corso della discussione, il Consigliere federale Didier Burkhalter ha invitato a concretare la volontà espressa dal parlamento di aumentare i mezzi destinati alla cooperazione internazionale.

"Non si tratta di un lusso - ha sottolineato il ministro degli esteri - ma di un segnale di solidarietà del nostro paese nei confronti della comunità internazionale, proprio nell'anno in cui festeggiamo i dieci anni di adesione all'Onu".

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.








Teaser Longform The citizens' meeting

Non mancate il nostro approfondimento sulla democrazia diretta svizzera

1968 in Svizzera

SDA-ATS