Navigation

CSt: casse malattia, accolta mozione contro "riserve gonfiate"

Questo contenuto è stato pubblicato il 09 marzo 2011 - 14:57
(Keystone-ATS)

Di fronte all'insistenza del parlamento, il ministro della sanità Didier Burkhalter ha ribadito la sua disponibilità a risolvere rapidamente il problema delle riserve delle casse malattia. Il consigliere federale si è espresso oggi davanti al Consiglio degli Stati, che ha accettato una mozione in tal senso del Nazionale.

Il testo prevede un meccanismo di correzione che permetta di restituire in alcuni cantoni agli assicurati le eccedenze di premio pagate per costituire le riserve. La mozione chiede al governo di dire quando e come le riserve debbano essere distribuite, per evitare la ripartizione arbitraria dei fondi e per aumentare la trasparenza.

Il caso delle "riserve gonfiate" aveva suscitato scalpore lo scorso anno quando le casse malattia Supra e Assura avevano dichiarato di voler trasferire in altri cantoni una parte delle riserve accumulate - pari a un totale di circa 1,4 miliardi di franchi - nei cantoni Vaud, Ginevra e Neuchâtel.

Dopo aver invano proposto lo scorso anno di intervenire attraverso le sovvenzioni per le riduzioni di premio destinate alle persone a basso reddito, Burkhalter sta ora valutando l'opportunità di riversare le eccedenze alla popolazione attraverso il sistema utilizzato per la ridistribuzione della tassa sul CO2.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo

Cambia la tua password

Desideri veramente cancellare il tuo profilo?