Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Il governo è incaricato di promuovere il conseguimento di diplomi da parte di adulti per compensare la carenza di manodopera qualificata. È quanto ha deciso oggi il Consiglio degli Stati approvando tacitamente un postulato.

Il postulato provveniva dalla Commissione della scienza, dell'educazione e della cultura. Questa soluzione è stata preferita alla creazione di un fondo ad hoc.

Si tratterebbe per esempio di incoraggiare la messa a punto di offerte di formazione adeguate alle esigenze degli adulti, di garantire la gratuità delle procedure di qualifica volte al conseguimento di un primo diploma professionale, nonché di avviare una campagna di sensibilizzazione nazionale in tal senso.

Il progetto "Qualifica e riqualifica professionale degli adulti", che contiene già le basi per soddisfare le misure richieste nel postulato, è tuttora in corso, ha dichiarato in aula il consigliere federale Johann Schneider-Ammann, invitando i "senatori" ad accogliere il postulato.

No a commissione esperti per promuovere nuove leve

Dal canto suo, la Camera dei cantoni ha tacitamente respinto una mozione della Commissione della scienza, dell'educazione e della cultura del Nazionale che voleva istituire una commissione di esperti per migliorare la promozione delle nuove leve scientifiche in Svizzera.

Pur ammettendo la necessità di modernizzare la struttura gerarchica delle alte scuole, i "senatori" hanno sostenuto che lo sviluppo di modelli di carriera più attrattivi può essere realizzato senza la creazione di tale organo. Anche, secondo il ministro della formazione Johann Schneider-Ammann, l'obiettivo della mozione è già soddisfatto.

subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.

SDA-ATS