Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

In futuro, fondazioni e piccole associazioni che impiegano i rispettivi utili o capitali esclusivamente per scopi ideali non dovrebbero essere tassate purché i benefici non superino i 20 mila franchi annui. È quanto deciso oggi dal Consiglio degli Stati approvando senza opposizione la nuova legge federale ad hoc. Il Nazionale deve ancora esprimersi.

La proposta era stata formulata tramite una mozione dal consigliere agli stati Alex Kuprecht (UDC/SZ). Lo scopo è incoraggiare e promuovere le migliaia di associazioni musicali, culturali e sportive esistenti, ha affermato Pirmin Bischof (PPD/SO).

Al momento, le associazioni quali organizzazioni con scopi ideali sono di principio assoggettate all'imposta, a meno che la loro utilità pubblica non venga riconosciuta, ciò che ne permette l'esenzione.

La soglia di 20'000 concerne 70'000 società che, secondo i dati fiscali risalenti al 2010, pagano annualmente 40 milioni di franchi di imposte. Non tutte queste società perseguono tuttavia fini ideali. Secondo il governo i mancati introiti fiscali non dovrebbero superare qualche milione di franchi. I Cantoni possono stabilire autonomamente l'importo del limite di esenzione per le imposte cantonali.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.









SDA-ATS