Tutte le notizie in breve

Brigitte Haeberli-Koller, relatrice della commissione

KEYSTONE/ANTHONY ANEX

(sda-ats)

La Svizzera emetterà un numero d'identificazione unico e standardizzato a livello internazionale per meglio sorvegliare le imprese attive nel settore finanziario. Dopo il Nazionale, anche gli Stati hanno approvato all'unanimità il progetto governativo in tal senso.

La nuova disposizione permetterà di migliorare la qualità dei dati finanziari e faciliterà la valutazione dei rischi sistemici connessi alle transazioni finanziarie, ha spiegato Brigitte Häberli-Koller (PPD/TG) a nome della commissione.

La competenza di attribuire il numero internazionale - denominato Legal Entity Identifier (LEI) - sarà dell'Ufficio federale di statistica (UST), che già ora si occupa di tale pratica per la Svizzera. La revisione non comporterà ulteriori costi per la Confederazione.

Contrariamente a quanto auspicato dal Nazionale, gli Stati, seguendo il parere governativo, non hanno voluto che l'attribuzione e il rinnovo del LEI vengano effettuati solo su esplicita richiesta. Il dossier torna pertanto alla Camera del popolo.

SDA-ATS

 Tutte le notizie in breve