Circa un migliaio di persone, per la maggior parte curdi di Svizzera, hanno partecipato questa sera a Berna a una manifestazione di protesta contro l'offensiva turca nel nord della Siria.

I partecipanti si sono radunati nei pressi della stazione ferroviaria per poi proseguire verso il centro storico della città federale.

I manifestanti hanno scandito slogan del tipo "Esercito turco, fuori dal Kurdistan". Su uno dei volantini esposti dai partecipanti si poteva leggere che "il presidente turco Recep Tayyip Erdogan sta pianificando una pulizia etnica e religiosa della regione".

Stando alle rivendicazioni, la Svizzera si posiziona sempre in maniera poco chiara sulla questione ed è per questo stata criticata dai dimostranti. Questi ultimi hanno scandito slogan e sventolato bandiere con l'effigie del leader curdo Abdullah Ocalan, dei partiti e delle organizzazioni pro curde.

La manifestazione, sorvegliata dalla polizia, era appoggiata da attivisti di sinistra che volevano dimostrare la loro solidarietà nei confronti delle popolazioni curde colpite dall'operazione militare turca.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.