L'ambasciatrice olandese in Russia Renee Jones-Bos è stata convocata nel pomeriggio al ministero degli Esteri di Mosca per le accuse di attacchi hacker che i Paesi Bassi muovono alla Russia.

L'Olanda accusa in particolare i servizi militari russi (Gru) di aver tentato di sferrare un attacco cibernetico contro l'Opac, l'ente internazionale per la proibizione delle armi chimiche.

"Ho spiegato - ha detto la diplomatica - che i Paesi Bassi sono responsabili delle organizzazioni internazionali sul loro territorio e che noi non possiamo permettere attacchi hacker contro le organizzazioni internazionali, come aveva fatto capire molto chiaramente la ministra della Difesa. Abbiamo dato il chiaro segnale - ha concluso - che questo deve finire".

Parole chiave

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.