Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Il bracconaggio ai danni degli elefanti e il commercio illegale dell'avorio sono a livelli ancora troppo alti: dall'inizio dell'anno sono stati già uccisi 1500 pachidermi per il loro avorio.

Lo afferma la Fondazione Born Free in occasione della Giornata mondiale della Natura che ricorre oggi ed è dedicata quest'anno agli elefanti asiatici e africani.

Secondo i dati della fondazione, che monitora la popolazione di elefanti dal 2012, sono stati uccisi per l'avorio contenuto nelle loro zanne oltre 140 mila elefanti, in Africa e in Asia. Il World Wildlife Day, sottolinea Adam M. Roberts, amministratore delegato di Born Free, "rappresenta la perfetta occasione per i leader globali di dichiarare una fine permanente e decisa al commercio dell'avorio".

Neuer Inhalt

Horizontal Line


swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.









SDA-ATS