Navigation

Da Sotheby's lettere di Magritte impresario d'arte

Questo contenuto è stato pubblicato il 07 febbraio 2011 - 16:15
(Keystone-ATS)

Alcune lettere che mostrano come René Magritte non avesse soltanto talento nella sua arte, ma anche astuzia nell'autopromuoversi e nel vendere le proprie opere, verranno vendute da Sotheby's a New York nel mese di giugno e sono state messe in mostra sia a Londra che sull'altra sponda dell'Atlantico dalla casa d'aste che questa settimana si prepara a vendere alcune preziose opere dell'artista.

Le lettere erano state inviate da Magritte al suo agente di New York, l'ex ballerino greco Alexander Iolas, e mostrano come il pittore desse disposizioni per tutto, da cosa doveva essere esposto e dove, fino alle cornici da utilizzare e ai testi da pubblicare sul catalogo. La sua attenzione per il marketing spinge il "Guardian", che oggi pubblica la storia, a paragonare l'artista belga a Damien Hirst, l'artista contemporaneo britannico che deve la sua fama in parte anche alla sua abilità nel farsi pubblicità.

"Ciò che è affascinante in queste lettere è che si può vedere il confronto tra il Magritte artista ed il Magritte imprenditore", ha dichiarato Marsha Malinowski, l'esperta di Sotheby's in libri e manoscritti, aggiungendo: "Magritte non solo realizza le sue opere d'arte, ma si occupa anche del marketing, che è una cosa incredibile per un artista. Magritte era un imprenditore a molti livelli".

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo

Partecipa alla discussione!

Con un account SWI avete la possibilità di contribuire con commenti sul nostro sito web e sull'app SWI plus, disponibile prossimamente.

Effettuate il login o registratevi qui.