Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Il Consiglio europeo della ricerca ha assegnato a 11 giovani ricercatori zurighesi - sette del Politecnico e 4 dell'Università - un fondo per avviare l'attività pari a 15,8 milioni di franchi.

L'aiuto finanziario, denominato anche contributo d'avviamento, dovrà permettere ai giovani di costituire un proprio gruppo di ricercatori. Al Politecnico vanno 10 milioni, all'Università 5,8.

La scorsa settimana l'Università di Basilea aveva reso noto che tre suoi ricercatori avevano beneficiato dello steso genere di sostegno. A livello svizzero sono 21 i progetti di ricerca che godono dell'aiuto europeo e che ammonta a un totale 429 milioni di euro a favore di 291 giovani dei Paesi UE.

Lo scorso anno la Svizzera non aveva partecipato al programma di aiuti a causa dell'iniziativa dell'UDC Contro l'immigrazione di massa, approvata dal popolo. Quest'anno invece alla Svizzera è stato permesso di venir associata ai programmi UE, ma entro dicembre 2016 bisognerà trovare una soluzione, rileva in un comunicato il Politecnico di Zurigo.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.

swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

SDA-ATS