Navigation

Danimarca: condannati attivisti svizzeri Greenpeace

Questo contenuto è stato pubblicato il 22 agosto 2011 - 14:57
(Keystone-ATS)

Un tribunale danese ha condannato oggi undici attivisti Greenpeace, fra cui due svizzeri, a due settimane di detenzione con la condizionale per un'azione di protesta attuata durante la conferenza sul clima tenutasi a Copenaghen.

I fatti risalgono al dicembre del 2009. Quattro membri di Greenpeace erano quasi riusciti ad introdursi nella sala in cui si teneva il banchetto organizzato dalla regina Margherita II per i capi di stato e di governo intervenuti al vertice sul clima.

Uno dei due svizzeri si era travestito da guardia del corpo. Era stato subito arrestato ed ha trascorso 20 giorni in detenzione preventiva. Non è chiaro quale sia stato il ruolo dell'altro svizzero.

L'Ufficio di Greenpeace, che ha organizzato l'azione, è stato condannato ad una pena pecuniaria di 75'000 corone (11'385 franchi). Gli altri attivisti condannati sono di nazionalità spagnola, norvegese e olandese.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo

Cambia la tua password

Desideri veramente cancellare il tuo profilo?